Santa Maria Novella – Vista su Italo

Il nostro Franz J., sempre sul pezzo, ci racconta un’anteprima di Italo e della sala d’attesa dedicata, in quel di Firenze SMN. (da questo post si evince che noi blogger che ci occupiamo di treni, in particolare di pendolari, siamo temibbili…):

Parte Italo, e sono già pronte per il blog le prime foto della sala d’attesa aperta nella stazione di Santa Maria Novella.
Ma prima una foto, uno scatto dall’esterno – perchè non sono degno di entrarvi, io umile e povero viaggiatore in regionale – della sala d’aspetto per Eurostar. Ricordo, anni fa, che lì in quegli stessi locali vi si trovava la sala d’aspetto per tutti i viaggiatori, indipendentemente da quanto era l’obolo versato. Adesso noi altri possiamo bivaccare su duro sedie metalliche disposte davanti alle biglietterie …
Il mio ingresso nel mondo di Italo è stata degno di una pubblicità: la ragazza alla reception era cortese, gentile e sorridente come fosse una nuova vicina di casa che si presenta al dirimpettaio. Mi ha illustrato le varie offerte – per dire: da Firenze a Roma ci sono 7 diversi tipi di prezzo – i tipi di carrozze ed illustrato gli orari. Poi le ho chiesto, dicendo che collaboravo con un blog di pendolari, se potevo fare qualche foto in giro. Non credo ci siano problemi, ma meglio se parla con il mio superiore, e così ho fatto. Mi sono presentato nella stessa maniera – ah ! avessi avuto un biglietto da visito con link ed estremi del blog ! – ed il superiore, una gentile signora sulla quarantina mi ha detto una cosa che mi ha lasciato stupefatto.
“I temibili blog dei pendolari ! Prego, si accomodi” e mi ha indicato uno dei tavoli in sala. Siamo temibili, quindi ? Non ero pronto all’intevista, e ho declinato chiedendo solo la possibilità di fotografare. “Certo, è uno spazio pubblico.” Ho adesso la tentazione di fare la stessa cosa nella sala d’aspetto Eurostar e vedere cosa mi dicono …
I tavolini, rotondi e circondati da puff comodi, hanno varie prese elettriche per i computer. Su le quattro pareti dell’ambiente scorrono in sovrimpressione in italiano ed inglesi varie scritte legate alla nuova compagnia che, almeno a Firenze, ha stipulato un interessante contratto con ATAF, l’azienda di trasporto comunale. Ma lascio a Nelly ed al suo blog, vero faro nella vita fiorentina, di spiegare meglio di me la cosa: http://ioamofirenze.blogspot.it/2012/03/viaggiare-in-autobus-e-tramvia-con-il.html
Che dire, se non questo Italo si è presentato nella maniera possibile ?

Il Viaggiatore Franz J.

Io sono favorevole, all’idea di entrare in una sala Eurostar, o pure Cartafreccia, muniti anche di Carta o di biglietto adatto, e presentarsi come collaboratori di blog di pendolari. E vedere di nascosto l’effetto che fa.

Quando cominciamo?

qui di seguito cadauniamo la galleria di immagini scattate incutendo sacro timore reverenziale al solo nominare i blog dei pendolari:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Archiviato in Italo, pubblicità progresso, Sale d'attesa

Chi commenta è pregato di non sputare dal finestrino

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...