Alla ricerca delle sale d’attesa

Il nostro Fraz J. ci racconta del suo transito a Perugia, dove ha potuto verificare la presenza di sale d’attesa alla stazione di Ponte San Giovanni. Non disdegnando anche un po’ di amarcord…

Continua il reportage sulle sale d’aspetto italiche.
Questa volta abbandonando Roma per la “Etruria Felix” sono passato dall’Umbria, grazie ad un amico in visita che ha dato uno strappo fino a Perugia che, per chi non lo sapesse, vanta ben sei tra stazioni e fermate ferroviarie. La stazione di Perugia Ponte San Giovanni -uscita pari pari dagli Anni Cinquanta, mancava solo Tina Pica !- non è dotata di sala d’aspetto, ma ha sparse tra l’ingresso la biglietteria e l’edicola, in uno spazio ad L ampio ma non molto grande alcune panchine, decisamente d’epoca. Erano gli anni della ricostruzione, del boom, e per non sedersi sugli allori ed oziare evidentemente andavano di moda panchine lignee decisamente scomode !
Piccola nota crepuscolare: la bilancia di quel modello mi riporta all’infanzia, quando il nonno mi portava a vedere i treni ! Evidentemente ce n’era una in tutte le stazioncine di provincia, penso.

Franz J.

Lascia un commento

Archiviato in amarcord, La mappa, Sale d'attesa

Chi commenta è pregato di non sputare dal finestrino

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...