Treno Verde a Reggio Calabria: così non va

Oggi il Treno Verde di Lega Ambiente ha lasciato Reggio Calabria, e questa città, a differenza di Bari, non strappa la sufficienza ed ottiene un giudizio impietoso: “occorrono provvedimenti urgenti. Ultimo posto nella classifica per qualità ambientale: mobilità ciclabile al palo, raccolta differenziata insufficiente, pochissimi spazi verdi”.
Un dato positivo c’è a dire il vero, ed è la non trascurabile qualità dell’aria: “Buoni i dati relativi all’inquinamento atmosferico che non ha superato i limiti previsti dalla legge, anche grazie alle condizioni atmosferiche che hanno favorito la dispersione degli inquinanti.
Come dire: meno male c’era il vento, sennò anche su questo punto non si strappava il 6. E questa, paradossalmente, è la unica nota positiva.
Ha superato, invece, i limiti di legge l’inquinamento acustico che resta da monitorare. Considerando […] i limiti acustici corrispondono a 50 dB(A) diurni. Il limite notturno resta di 55dB(A), […] Nei giorni di rilevamento del laboratorio mobile, i risultati durante le ore del giorno sono stati rispettivamente di 64,7, 64,8 e 65,4 decibel. Durante la notte i risultati sono stati di 57,6, 58,3 e 59,3 decibel.
Se non sbaglio i conti, si sfora di quasi il 25%.
Sotto altri aspetti però la situazione è ben peggiore: “Sui 44 comuni capoluoghi di Provincia di media grandezza, riportati nel rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano XIX, Reggio Calabria si posiziona all’ultimo posto a causa dell’insufficienza di molti indicatori ambientali. Per quello che riguarda il trasporto pubblico, ogni anno a Reggio Calabria vengono trasportati 38 passeggeri per abitante contro la media nazionale delle città di media grandezza che si attesta a 74passeggeri/abitante. Insufficiente anche l’offerta di trasporto pubblico che per Reggio Calabria è 13km percorsi dalle vetture per ogni abitante residente, media che a livello nazionale è di 27km-vettura/abitante. Insufficiente anche i dati relativi alla presenza di isole pedonali (0,06mq/ab) e zone a traffico limitato (1,21mq/ab). Insoddisfacente anche il dato relativo alle piste ciclabili che si ferma a 0,17m equivalenti ogni 100 abitanti; del tutto assenti le politiche a favore della mobilità ciclabile. Al di sotto della media anche il verde urbano fruibile, 3,78mq per abitante, come pochi sono i metri quadrati di aree verdi per ettaro (87mq/Ha) disponibili in città. Insufficiente anche il lavoro svolto sulla raccolta differenziata che si ferma all’11% contro il 41% della media nazionale delle città di media grandezza. I dati sono relativi all’anno 2011.
Tutto questo porta ad un giudizio inappellabile: “Un dato allarmante che è la somma delle gravi insufficienze accumulate in questi anni dalla nostra città e che l’hanno vista precipitare in basso dopo una fase ormai lontana di ripresa.
In questo sfacelo Legambiente ha un suggerimento molto chiaro: “è necessario che il Governo Monti approvi nel prossimo Consiglio dei Ministri il decreto che mette la parola fine al ponte sullo Stretto sbloccando 8,5miliardi di euro, fondi strategici per lo sviluppo dell’Area dello Stretto. È urgente, infatti, investire in opere di riqualificazione, messa in sicurezza e innovazione delle città, anche come chiave di volta per uscire dalla crisi e ammodernare questo territorio,
rendendolo più forte e competitivo. Con questa somma si possono potenziare la linea tirrenica ferroviaria tra Battipaglia e Reggio Calabria e la linea ferroviaria jonica che collega Reggio Calabria a Taranto e raddoppiare le linee ferroviarie che collegano Messina a Palermo e Catania.
A me verrebbe da aggiungere che sarebbe anche utile non costruire stazioni ferroviarie inutili, ma forse sono troppo polemico. Mi sembra che un politico locale magnificasse il “modello Reggio“: a qualsiasi cosa facesse riferimento, spero non venga esportato!
Franz J.

Lascia un commento

Archiviato in pubblicità progresso, quando è troppo è troppo

Chi commenta è pregato di non sputare dal finestrino

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...